Beyond the East

fino al 15.I.2012

Beyond the East
Roma, Museo MACRO Testaccio

Una moltitudine di isole, una pluralità di etnie, eppure un unico paese, che finalmente riesce a sollevarsi da una storia travagliata e a occupare il proprio posto nella società contemporanea. È questo forse il principale successo di Beyond the East, la mostra che svela l'anima dell'Indonesia di oggi.

Astari Rashid – Every Wall is a Door, 2011, installation, mixed media
346 x 233 x 83 cm – Museo MACRO Testaccio, Roma – courtesy of
Museo MACRO Testaccio

Ospitata nel moderno contesto del MACRO Testaccio e curata dalla storica d'arte Dominique Lora, la mostra si presenta come una finestra aperta sulla realtà attuale dell'Indonesia, proponendo un confronto con l'altro e l'altrove, ovvero con un Oriente su cui raramente cade lo sguardo del mondo, tranne quando drammatici fatti di cronaca, come il tragico tsunami del 2004, vanno a scuotere la sensibilità globale.
Con una storia segnata da influenze straniere e da tensioni politiche, sociali, etniche e religiose, non è stato certo facile per il popolo indonesiano trovare la propria identità e il proprio posto nel mondo. Ma è proprio questa faticosa ricerca il motore che anima le opere dei quindici artisti protagonisti della mostra.
Consapevoli di trovarsi nel pieno di una fase di transizione, rappresentata da quello sviluppo economico che progressivamente sta coinvolgendo tutti i paesi dell'Asia, questi artisti scavano nel proprio passato per trovare un'identità culturale unitaria, un punto fermo da cui costruire qualcosa di nuovo. “Change” è l'imperativo che si legge sulla borsa di una delle marionette a grandezza umana nell'opera Every Wall is a Door di Astari Rashid, simbolo di un'umanità in continua trasformazione, non più circondata da solide mura, ma che si apre progressivamente al mondo. Un'apertura non certo priva di difficoltà, caratterizzata dai disagi sociali e ambientali tipici di uno sviluppo economico e urbanistico che separa l'uomo dall'ambiente naturale e toglie personalità allo spazio in nome di una maggiore praticità. Questi principi sono alla base di opere come Roda Roda Gila di Arya Panjalu o This Shirt Fits us all di Mella Jaarsma, che si pongono su quella linea sottile che distingue “modernizzazione” da “occidentalizzazione”, alla ricerca di uno sviluppo che non implichi la perdita delle proprie origini culturali.
Così, mentre artisti come Heri Dono ed Eko Nugroho individuano le radici di una cultura comune nell'iconografia dell'arte tradizionale giavanese, rivisitata in chiave moderna anche grazie all'ausilio di elementi tecnologici, altri artisti cercano di esorcizzare i fantasmi di un passato oscuro, nella speranza che gli stessi errori non vengano ripetuti in futuro. È questo il caso di Monumen Bong Belung di Fx Harsono, un documentario e un monumento commemorativo alle vittime dell'occupazione olandese del 1946, quando moltissime famiglie cinesi di Java furono massacrate e trasferite fuori dalla città, mentre i corpi venivano gettati in fosse comuni.
La ricerca di opere concettualmente ricche, capaci di esplorare i sentimenti umani più intimi e le problematiche sociali legate al progresso, unita alla piacevole ironia che caratterizza molte delle opere esposte, rende Beyond the East una preziosa occasione di dialogo tra Italia e Indonesia, toccando tematiche che coinvolgono l'uomo in quanto individuo e cittadino del mondo, al di là dei confini tra Oriente e Occidente.

martina ticconi
mostra visitata il 21 dicembre 2011


Dal 16 novembre 2011 al 15 gennaio 2012
Beyond the East. Oltre l’Oriente: uno sguardo all’Arte Contemporanea Indonesiana
A cura di Dominique Lora
artisti partecipanti: Agus Suwage, F.X. Harsono, Yuli Praytno, Melati Suryodarmo,Mella Jaarsma, Heri Dono, Made Wianta, Eko Nugroho, Entang Wiharso, Ugo Untoro, Titarubi, Astari Rasyid, Arya Pandjalu, S. Teddy Darmawan e Budi Kustarto
Museo Macro Testaccio
Piazza Orazio Giustiniani 4, 00153 Roma
Orario: Martedì-domenica ore 16.00-22.00 (la biglietteria chiude 30 minuti prima). Apertura straordinaria del museo il sabato sera nel periodo 22 ottobre 2011 - 7 gennaio 2012 (ad esclusione di sabato 24 e sabato 31 dicembre), dalle ore 20.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.30).
Ingresso: Intero € 5, ridotto € 3
Catalogo Damiani Editore, a cura di Dominique Lora, progetto grafico di Angelo Marinelli
Organizzazione e produzione: GLOCALPROJECT consulting
Info: tel. +39 06 6710 70400; fax +39 06 855 4090; macro@comune.roma.it

0 commenti:

Posta un commento

 

Meet The Author

Twitter Updates